Orsera

Una delle città più belle in Istria, Orsera si trova su una collina che domina la foce della baia di Lemme. Il nome derivante dall’antica parola mediterranea "ur", che significa fonte, un tempo luogo di riposo e di ristoro della gente di mare oggi è davvero una fonte di bellezza e di piacere. Strette viuzze acciottolate portano a piccole piazze suggestive, sopra cui sorgono i pittoreschi edifici spesso ornati con interessanti figure di pietra, balconi, tetti e pozzi. La vista dalla collina è veramente magnifica - 18 bellissime isole appoggiate sul vasto mare blu, che brilla sotto il sole caldo baciando la verde costa.

 

Gli abitanti di Orsera sono stati da sempre strettamente legati al ritmo della natura di questa ricca zona. Ancor oggi numerose opere scultorie ed architettoniche dei maestri romani, artisti veneziani e gli amanti della scultura odierna, testimoniano la qualità della pietra di questi luoghi. La zona è da secoli conosciuta per la sua produzione di sale, cristallo unico di vita, con l'aiuto del quale Orsera è rimasta permanentemente iscritta nelle mappe del Vecchio Mondo. Il mare profondo e blu è oggi, come una volta, estremamente ricco di frutti, rendendo ogni tavolo a casa e nei ristoranti una meravigliosa esperienza per i sensi.

Antica città di pescatori, oggi è il porto preferito dei navigatori per i quali l'ex Fabian (una vasta area del porto) è il luogo preferito di attracco. Il popolo ospitale di Orsera ha riconosciuto molto presto le affinità e le esigenze dei nomadi moderni e vantano con orgoglio uno dei primi e più importanti campi nudisti europei. Orsera è stata anche premiata come la città croata più ordinata, giustificando così lo sforzo dei suoi abitanti per rendere agli ospiti il soggiorno il più confortevole e bello possibile.

Raccomandiamo

Chiesa di Santa Fosca – 17esimo secolo; lapidi con stemmi e iscrizioni latine

Porta d’interesso - del 13esimo secolo, l'antico cancello d'ingresso principale alla città fortificata; su un pannello di pietra sopra la porta vi è un bassorilievo con la miniatura del leone di San Marco

La residenza estiva del vescovo di Parenzo (Castello)
- del 14° secolo, con stili differenti, dal romanico al barocco, con due torri del 13° secolo e l’orologio solare

Vecchio portale romanico - del 13esimo secolo, con un bassorilievo del leone di San Marco

Magazzino romano e necropoli - del 2° secolo, con preziosi meccanismi portuali romani e tombe

Basilica Paleocristiana
- del quarto secolo con un’iconografia paleocristiana molto interessante e frammenti di mosaico

La basilica romanica di S. Maria del Mare - costruita a partire dal ottavo al dodicesimo secolo

Arcipelago di Orsera - 18 isole deserte ricoperte di vegetazione mediterranea

Canale di Lemme - splendida baia lunga 10 km e larga 600 metri

Penisola di Montraker – con i resti di una necropoli romana

Parco delle sculture di Dušan Džamonja - con sculture, stampe e disegni dello scultore